Ed ecco la prima nevicata di questo autunno: sopra i 1600m sono caduti dai 10 ai 30cm di neve. Voglio andare a fotografare uno spettacolo che si presenta poche volte in un anno: i larici gialli coperti dalla neve. La meta prescelta è la Val Bognanco, con i suoi bellissimi laghetti alpini.

Partiamo presto da San Bernardo e ci addentriamo in un fitto bosco di abeti bianchi e rossi. Poco prima di una radura pianeggiante incontriamo lo splendido Laghetto d’Arza: monto il grandangolo e cerco di immortalare al meglio lo spettacolare contrasto tra i larici e lo specchio d’acqua. Riprendiamo il cammino lungo la torbiera aiutati da qualche passerella in legno. Superato un altro breve strappo giungiamo alla conca del Lago di Ragozza, oggi leggermente ghiacciato in superficie.

Breve sosta al Rifugio Gattascosa (oggi chiuso) e poi via verso il Passo di Monscera. Il tempo purtroppo si guasta, e in breve la nebbia ci avvolge, nascondendo bellissimi panorami verso il Vallese. Decidiamo comunque di salire in vetta nella speranza che il cielo si apra. Dal passo seguiamo fedelmente la cresta lungo il confine e seguendo gli ometti e qualche raro bollo rosso tocchiamo la vetta del Pizzo Pioltone.

Purtroppo il tempo non migliora, inizia persino a nevicare. Scendiamo in fretta e ritorniamo a San Bernando passando dal Rifugio Il Dosso e chiudendo quindi un ampio giro ad anello. Percorso perfetto per le ciaspole, torneremo sicuramente in inverno.