È caduta davvero tanta neve sulle Alpi, Domenica è il giorno giusto per andare a scattare qualche foto. L’idea era quella di raggiungere Montespluga da Madesimo ma visto il bollettino (grado 4) scegliamo una meta più tranquilla: il Passo del San Bernardino

Arriviamo verso le 8:30 al villaggio e parcheggiamo nei pressi dell’Hotel Albareggia, calziamo le ciaspole alla fine della strada e ci addentriamo nel bosco. Per fortuna troviamo una debole traccia con neve compatta, senza la quale la gita si sarebbe trasformata in una ravanata colossale. Poco dopo il bosco incontriamo i tornanti della strada che sale al passo e la seguiamo fino ad un lungo traverso che porta ad una casetta e quindi, dopo un tornante, raggiungiamo un grande acquedotto.

Da qui c’è da battere tutta la traccia fino al passo, fortunatamente la neve è quasi portante e ci risparmia gran parte della fatica preventivata. Siamo i primi ad arrivare al passo, completamente sepolto dalla neve. Panorama mozzafiato, tutto intorno cime incrostate di neve, sembra di essere in Patagonia.

Scendiamo a malincuore non prima di aver fatto qualche discesa spettacolare in neve fresca. Una giornata fantastica, una delle migliori ciaspolate di sempre in un ambiente sicuro e per oggi poco frequentato.